Origini del Carnevale

 

Origini del Carnevale

 

 

Carnevale è il periodo di festa tra l'Epifania e il digiuno quaresimale nei paesi a tradizione cattolica.

Per molto tempo si è creduto che l'origine del termine Carnevale derivasse da "carne levare", ovvero prepararsi al

digiuno quaresimale.

Ed il fatto che per 40 giorni si dovesse digiunare per fede e per prepararsi alla Pasqua, doveva risultare non poco

pesante per un popolo che già il digiuno lo faceva "forzatamente" per tutto l'anno.

Dunque trascorrere un certo periodo prima della quaresima spensieratamente, per forza di cose doveva

rappresentare quella valvola di sfogo per evitare che la gente, già in condizioni di estrema povertà, potesse

trovare sfogo in rivolte.

Il Carnevale è una festa allegra e divertente.

Ci si può vestire come si vuole, ma un po’ di tempo fa, le maschere tipiche erano quelle come

Pulcinella, Pantalone, Balanzone, Brighella, Arlecchino, Colombina e tante altre...

In questo periodo c'è molta euforia e la gente va per le strade e le piazze divertendosi.

I veri giorni in cui si svolge il Carnevale sono il giovedì e il martedì "grasso".

In Italia ci sono dei Carnevali molto famosi, ad esempio quello di Venezia, o quello di Viareggio.

Durante i giorni del Carnevale, in queste città, si festeggia con maschere, carri che raffigurano personaggi famosi,

coriandoli e stelle filanti. 

 

!
!