8 Marzo - Festa delle Donne

 

L'origine della Festa risale al 1908.

In quell'anno, pochi giorni prima dell'8 di Marzo

le operaie dell'industria tessile Cotton di New York scioperarono per protestare

contro le pesanti condizioni a cui erano costrette sul lavoro.

Lo scioperò durò alcuni giorni, finché l'8 di Marzo il proprietario della fabbrica

decise di chiudere le porte dello stabilimento per impedire alle operaie di uscire

e di fatto le imprigionò all'interno.

Alla Fabbrica fu appiccato il fuoco e le 129 operaie morirono tutte.

In ricordo di questo terribile episodio, questa data venne scelta per rappresentare

la lotta internazionale in favore delle donne.

Negli anni successivi alla tragedia, ci furono diverse celebrazioni

circoscritte però agli Stati Uniti.

Poi pian piano le iniziative iniziarono a diffondersi e moltiplicarsi

e le donne presero sempre più coscienza della loro condizione sociale e lavorativa.

 

 

La mimosa è il fiore simbolo della Festa della Donna.

Pare che a Roma nel 1946, subito dopo la guerra

le donne cercassero un fiore da usare come simbolo nella giornata dell'8 Marzo

da mettere all'occhiello nel giorno delle celebrazioni e delle iniziative rivolte alle donne.

A marzo i giardini della città erano pieni di mimose, fiori dall'aspetto delicato

e dal profumo intenso e tipico e che non appassiscono facilmente.

Fu così che la scelta cadde sulla mimosa che ancor oggi, in piccoli mazzetti, è il dono tipico dell'8 di Marzo.

 

-------

 

Ricetta per l'8 Marzo

Torta Mimosa monoporzione

 

La torta Mimosa è un dolce buonissimo che si prepara in occasione della festa delle donne

 

Ingredienti per il Pan di Spagna

75 gr farina 

6 uova

150 gr zucchero

75 gr fecola di patate

 

Ingredienti per la Panna Montata

200 ml panna da montare

50 gr zucchero a velo

 

Ingredienti per la crema pasticcera

500 ml latte

100 gr zucchero

4 tuorli 

25 gr farina

1 limone

Rhum o succo d’arancia per bagnare il pan di Spagna, qb.

 

Seguite le istruzioni:

Per prima cosa ci occupiamo della preparazione del pan di spagna,

che se potete, è bene prepararlo il giorno prima così ha il tempo di rassodarsi un po’.

Prendete una terrina e montate le uova intere con lo zucchero per circa 10 minuti,

poi aggiungete la farina e l’amido di mais mescolando con una frusta elettrica.

Imburrate e infarinate una teglia, versate il composto e cuocete il dolce in forno preriscaldato a 150° per 40 minuti.

 

Nel frattempo preparate la crema pasticcera.

Mettete il latte in un pentolino con la scorza di limone e fatelo bollire,

poi togliete il limone e fate raffreddare un po’ il latte.

Incorporate le uova sbattute con lo zucchero e la farina, mescolate bene, portate sul fuoco

e fate addensare mescolando in continuazione.

Poi fate raffreddare la crema. Montate la panna con lo zucchero a velo.

Tagliate il pan di Spagna in modo da formare 3 dischi, prendete quello centrale

e tagliatelo a cubetti tutti delle medesime dimensioni.

 

Bagnate la base della torta con il rum o il succo di arancia, versate sopra la crema raffreddata,

e poi ponete sopra l’altro disco di pan di Pasqua.

Cospargete tutta la torta con la panna montata, anche i lati, e poi versate sopra i cubetti di pan di Spagna,

premete leggermente per farli aderire.

 

-------

 

 

E se volete venire a trovarci ai Castelli Romani

Ariccia (mercoledì, sabato e domenica al parco dello Sporting Club via delle Cerquette 65) dalle 8 alle 13,30.

Albano (sabato piazza Guerrucci e domenica Piazza Pia) dalle 8 alle 13,30.

Pavona (sabato piazza Berlinguer) dalle 8 alle 13,30.

Genzano (sabato via Emilia Romagna) dalle 8 alle 13,30.

Rocca di Papa (giovedì piazza De Gasperi, ad appena un km da Squarciarelli, Grottaferrata) dalle 8 alle 13,30.

Frascati (venerdì via Grotte Portella, 12 area Tor Vergata, Bar dolce-amaro) dalle 8 alle 14.

 

 

Tanti auguri a tutte le donne!!!